Dopo l’anta e i telai, un’altra componente è fondamentale per la tua porta d’interni: la FERRAMENTA.
Tutte le componenti in metallo applicate alle porte per interno fanno parte di questa categoria. 
Sostanzialmente ci sono due componenti di ferramenta per porte interne:
Le cerniere, si possono avere le classiche Anuba (le tre cerniere a vista), le cerniere a bilancino che possono essere a scompara o a vista, le cerniere a scomparsa.
La serratura, la normale serratura patent e la serratura magnetica. Si distinguono visivamente perchè la prima ha lo scrocco sporgente mentre la seconda lo ha a filo.
Entrambi i componenti si possono avere con finitura satinato o ottone.
Le maniglie, Si dice spesso che i piccoli dettagli fanno la differenza. Le maniglie delle finestre sono piccoli complementi d’arredo che, oltre a una funzione pratica, hanno una forte valenza estetica, capace di condizionare sia l’aspetto dei serramenti sia quello di interi ambienti. Dal momento che di solito restano inalterate per parecchi anni, è consigliabile scegliere la maniglia con cura e attenzione, puntando sull’elevata qualità.

Image
Image

Guida alla scelta della ferramenta

Come scegliere le maniglie porte e finestre
Porte e maniglie non possono fare a meno le une delle altre. Ma, se abbinarle è una necessità, è altrettanto importante farlo con cura. Le maniglie infatti sono accessori con un’alta valenza estetica, capaci di condizionare sia l’aspetto delle porte sia degli interi ambienti. Ed è sufficiente sceglierle con una finitura differente per cambiare completamente l’immagine d’insieme. Basti pensare a una porta bianca e una maniglia di forgia classica: in versione dorata questa darà agli interni un sapore decisamente tradizionale, ma ravvivata da un colore intenso aggiungerà una nota ironica all’abitazione. In tutti i casi, per armonizzare gli interni è importante scegliere porte e maniglie uguali per tutte le stanze, con l’unica eccezione della porta d’ingresso che, dovendo rispondere a requisiti di sicurezza, può fare a sé, pur nel rispetto di colori e finiture. Si possono invece combinare porte con ante cieche e versioni a vetro dello stesso modello se l’esigenza è di illuminare disimpegni poco luminosi: il vetro satinato filtra la luce garantendo un po’ di privacy. Per maggiore uniformità è anche bene coordinare la finitura delle maniglie delle porte e di quelle delle finestre. Se vi piacciono le porte in legno, che hanno il pregio di rendere gli interni caldi e accoglienti, puntate su maniglie con finitura oro, bronzo o cromo da abbinare a essenze scure, prediligete invece acciaio lucido o matt, se le porte sono in legno chiaro. A serramenti bianchi con anta liscia, decisamente contemporanei, accoppiate maniglie di linea geometrica in finitura acciaio lucido o satinato per sottolineare uno stile essenziale. Scegliete la stessa finitura se l’idea è di dare un tocco di modernità alle porte sempre bianche ma con ante bugnate, virate su oro o bronzo brunito per confermare un look classico.
Elementi che caratterizzano un infisso
Come scegliere la ferramenta