Scegliere un pavimento in laminato è decidere consapevolmente di dotarsi di un oggetto resistente e durevole, facile da manutenere e da posare, ottimo a livello igienico e con un’ottima resa estetica. Il prezzo al metro quadrato di un pavimento in laminato è inferiore rispetto a quello di un pavimento in legno o in PVC. L’economicità del prodotto dipende dal tipo di lavorazione e dal materiale di cui è composto il prodotto e non va a scapito della qualità. La ricerca tecnologica sul laminato permette oggi di ottenere prodotti piacevoli, solidi e durevoli a prezzi contenuti. 
Le pellicole multistrato che ricoprono le tavole in laminato (overlay) proteggono il pavimento da graffi e incisioni. Difendono la fibra centrale dal calpestio: i migliori laminati hanno più strati che limitano le scalfitture da parte di agenti esterni. I pavimenti in laminato sono particolarmente adatti per rivestire ambienti commerciali e spazi pubblici di grande passaggio. Il laminato è ottimo per il rivestimento di uffici, in quanto permette alle sedie di scorrere agevolmente sulle rotelle senza risentirne minimamente.
Image

Guida alla scelta del pavimento in laminato

Resistente agli urti
Il solido pannello centrale in fibra di legno (HDF) ricoperto dalle pellicole multistrato (overlay) fa in modo che le tavole in laminato non temano la caduta di oggetti o i danni causati da tacchi o piccole pietre. Per verificare la resistenza di un pannello in laminato potete fare affidamento alla sigla AC che accompagna il prodotto. I numeri che accompagnano la sigla indicano il grado crescente di resistenza del pavimento in laminato, AC6 rappresenta la qualità più elevata. La resistenza delle tavole in laminato dipende anche dal loro spessore, che mediamente va dai 7 ai 12 millimetri.
Resistente all'acqua
Facile pulizia e manutenzione
Non cambia colore nel tempo
Posa semplice ed economica
Sicuro, antistatico e resistente al fuoco